Cassazione: licenziamento per scarso rendimento e malattia
Pubblicato il 7 ago 2015

Con sentenza n. 16472 del 5 agosto 2015, la Cassazione ha affermato la illegittimità di un licenziamento comminato per “scarso rendimento”, essendo il medesimo dovuto essenzialmente all’elevato numero di assenze per malattia.

I giudici della Suprema Corte hanno evidenziato come lo scarso rendimento debba avere parametri scollegati dalla malattia, per la quale è possibile risolgere il rapporto di lavoro esclusivamente qualora si superi il periodo di comporto.